Come seminare

Come seminare

Come seminare

I primi segni della primavera ci dicono che da qui a poco tempo è ora di dedicarsi alla cura del giardino per far sì che nella bella stagione il nostro prato si trovi in condizioni perfette e senza fastidiose chiazze di muschio o peggio con chiazze senza un filo d’erba.

Preparare il terreno del giardino

Il primo passo è quello di estirpare le erbacce se si tratta di un terreno incolto o, se si tratta invece di un terreno già seminato, ci si può avvalere di una motozappa per rimuovere tutto il manto erboso esistente. Fatto ciò si può passare alla preparazione vera e propria del terreno con la scelta del concime di fondo, il più indicato è un concime organico tipo AGRI BIO AKTIV, non un semplice stallatico ma un concime che apporta sostanza organica in grado di rendere il terreno più fertile e contiene micorrize ossia dei microrganismi utili che stimolano l’apparato radicale favorendo la crescita delle piante; fondamentale è la presenza in tale concime di Trichoderma, fungo antagonista in grado di contenere la crescita di funghi patogeni, in particolare quelli responsabili dei marciumi radicali.

Se abbiamo a che fare con un terreno più duro, come tipicamente avviene nel nostro territorio, oltre al concime, consigliamo di aggiungere un substrato ricco di torba e sabbia come COMPO SANA TAPPETI ERBOSI per ammendarlo e rendere lo strato superficiale più ricco di sostanze nutritive e far attecchire il seme.

Preparato lo strato in superficie composto da terreno, concime e substrato di torba/sabbia si può passare alla semina.

Semina del prato

Si consiglia di seminare con una seminatrice per far sì che la distribuzione sia uniforme, tuttavia si può seminare a mano avendo cura di mantenere quanto più uniforme il quantitativo di semi distribuito. Portata a termine questa operazione si può rullare il terreno in modo da mettere il seme ben a contatto con il terreno. Andrà poi sparso un concime con buon contenuto di azoto e di fosforo come NPK BLU in modo da dare un nutrimento completo ed evitare un indebolimento del tappeto erboso. Tenere il terreno umido fino alla completa germinazione del seme e poi, una volta avvenuta, irrigare quotidianamente.

Il primo taglio va fatto una volta che l’erba avrà raggiunto i 10 centimetri circa.

Ora il vostro giardino è pronto per l’estate, godetevelo e dopo tanto lavoro riposatevi in un tappeto erboso perfetto!

Semi per prato

La scelta del seme è importante, noi di Bortolato ti consigliamo Maciste, un prato forte e resistente al calpestio e alla intemperie e alla siccità, adatto alle zone soleggiate e mediterranee. In alternativa Giada, perfetto per zone d’ombra e freddo che in autunno vengono coperte da foglie. 

Pubblicato il 14/03/2019 Suggerimenti 0

Lascia un tuo commentoLeave a Reply

Devi prima effettuare il login Per lasciare un commento.
Compara 0
Prev

Nessun prodotto

To be determined Spedizione
0,00 € Totale

Procedi con l'ordine